Dal 1° gennaio 2016 entra in vigore una nuova normativa europea per la gestione delle crisi bancarie (bail-in) che si attiva se la banca è considerata rilevante in termini di interesse pubblico.
Alla luce di tale regola si ritiene contenuta l’eventualità che la BCC possa essere oggetto di una procedura di risoluzione.

DIRETTIVA BRRD